fbpx

Hai bisogno di informazioni? Contattaci: +39393 3121820

realtà virtuale e sport

2° Workshop “Stress e Antistress”

Realtà virtuale e sport

Nel secondo Workshop organizzato da Imperiali Atletica, si è parlato di Realtà Virtuale e Sport, in particolare di come le nuove tecnologie possono aiutare lo sportivo ad allenare l’attenzione, la visuale periferica e i tempi di reazione, al fine di migliorare le performances di gara.

 

Cos’è la realtà virtuale?

la Realtà Virtuale (Virtual Reality, VR) è la creazione di ambienti o mondi digitali tramite computer, dove l’utente può interagire direttamente con questa realtà come attore principale o secondario. Indossando un visore VR, è possibile fare un’esperienza di realtà virtuale e vivere un’esperienza in 3D dinamica e in tempo reale, con stimoli che fanno in modo che ciò che è virtuale venga percepito come reale. Le applicazioni della VR sono innumerevoli e spaziano in campi diversi, dal marketing all’industria dei videogames, dalla medicina all’automotive, ma è il campo sportivo che abbiamo voluto approfondire, grazie alla presenza in qualità di relatore di Otello Sorato, General Manager di Mind Room Lab.

realtà virtuale

 

L’allenamento percettivo e cognitivo con la Realtà Virtuale.

È molto frequente assistere alla caduta di atleti in una gara ciclistica dovuta a disattenzione, oppure a performances non brillanti per una gestione dello stress di gara errata. La realtà virtuale e in particolare il VR-Brain Tracker illustratoci da Otello Sorato, migliora la visione periferica, permettendo di effettuare una scansione dell’ambiente fino alla periferia del campo visivo, incidendo così in maniera significativa nelle capacità percettive e cognitive della persona, che sono alla base delle decisioni in qualunque sport. La VR inoltre, aumenta l’utilizzo della capacità di memoria visiva a breve termine (8-15 sec), utile in tutte quelle azioni di gioco in cui la pressione è elevata, portando l’atleta a innalzare velocemente ed in maniera costante le sue capacità. La Vr è un ottimo strumento per incrementare l’attenzione nelle sue diverse componenti:

  • attenzione selettiva: migliora la capacità di messa a fuoco degli oggetti target in continuo movimento, escludendo le possibili distrazioni;
  • attenzione distribuita: divide contemporaneamente l’attenzione su più punti;
  • attenzione sostenuta: permette di concentrarsi in modo costante nel tempo senza perdere il focus e resistendo alla fatica;
  • attenzione dinamica: mantiene la concentrazione sulle informazioni in continuo movimento.

 

Eustress e distress

Abbiamo accennato alla corretta gestione dello stress in una gara, come cartina tornasole di una buona performance. Sappiamo infatti che esiste una distinzione tra eustress e distress. Il primo è una tipologia di stress che se ben affrontato, costituisce un monito di miglioramento che fa crescere l’autostima della persona e il senso di sfida positiva necessaria nella pratica sportiva; il secondo è definito come un tipo di stress negativo che si verifica quando è necessario adattarsi a troppe richieste fisiche e mentali a cui non si è in grado di rispondere.

Il Biofeedback e la MindChair®

Il Biofeedback (o retroazione biologica) è un processo di apprendimento in cui le persone apprendono come migliorare il loro benessere e le loro prestazioni osservando, attraverso apparecchiature elettroniche, i segnali generati dal loro corpo.

La Mind Chair®, che è uno strumento eleborato dal dott. Sorato, è una poltrona relax reclinabile di ultima generazione, alla quale è abbinato un sistema hardware e software che permette di rilevare i segnali psicofisiologici quali la respirazione, la frequenza cardiaca, la tensione muscolare e la conduttanza cutanea.

Attraverso la lettura di questi dati, è dunque possibile arrivare ad elaborare degli allenamenti altamente personalizzati, in base alle caratteristiche dell’atleta e alle sue reazioni psico-fisiche.

 

Ringraziamo il dott. Otello Sorato per il suo intervento, ma anche l’Ing. Piero Talmesio e l’Ing. Cristiano Maci di Start Smart srl, che con i loro interventi ci hanno introdotti all’argomento, il nostro direttore tecnico dott. Piero Incalza che ha moderato l’incontro, il Sindaco Antonello Denuzzo, il Presidente del Consiglio comunale Domenico Attanasi, e l’Assessora allo Sport Maria Angelotti, per la preziosa presenza.

 

Per piacere seguici e metti mi piace:

Info sull’autore

Scritto da Salvatore Incalza / Administrator, bbp_keymaster il Lug 05, 2019

Nessun Commento

Rispondi

Vai alla barra degli strumenti